giovedì 29 ottobre 2009

Mi manda papà.

Adesso è come sparare sulla Croce Rossa.
Però la lettura della biografia di Marrazzo, con il senno di poi, appare surreale.
Quando si legge che ha la famiglia come "vera grande passione", con la quale "passa tutto il tempo libero", qualsiasi commento apparirebbe fin troppo banale.

Quello che sfiora il sublime è il faticoso passaggio dagli studi al mondo del lavoro.
"Laureato in giurisprudenza, Piero Marrazzo è entrato, poco dopo, in RAI" dove, guarda caso, lavorava il paparino, notissimo giornalista.

Ecco, uno così, un figlio di papà con la strada spianata, che valore può attribuire alle vagonate di soldi che gli piovono addosso ? Perché non spenderli per soddisfare tutti i più segreti capricci ?

lunedì 26 ottobre 2009

E anche a Palermo...

Sorpresa! I cassonetti si possono nascondere anche a Palermo. In piazzetta Marchese Regalmici (centro storico), un privato che affitta camere a studenti facoltosi c'è riuscito. (di Angelo)

domenica 25 ottobre 2009

Poi dice che non si parla mai dell'Italia.



Questa e' la copertina di un settimanale inglese attualmente nelle edicole, insieme alla foto che correda l'articolo nelle pagine interne.

sabato 24 ottobre 2009

Come la mettiamo ?

Ecco fatto, adesso quella debolissima argomentazione che il PD balbettava sul caso Berlusconi-escort ("i fatti privati di un uomo pubblico sono pubblici") si ritorce contro.

Eppure ce n'era tanta altra, di carne al fuoco.

venerdì 23 ottobre 2009

Il porco dell'Oreto.

Oltre alle tonnellate di elettrodomestici abbandonati, in via Emanuele Paternò, una strada che fiancheggia il nostro meraviglioso fiume cittadino, è apparso addirittura il cadavere di un gigantesco maiale. Ottime prospettive per il Parco dell'Oreto.
(di gguardi)

giovedì 22 ottobre 2009

Foto strane: a che piano va ?

Questa foto è stata scattata da rufleg dentro l'ascensore di uno degli uffici del Palazzo di Giustizia a Palermo.

Si vedono 6 pulsanti, dal primo piano al sesto. Il fatto è che il palazzo ha sì 6 elevazioni, ma la prima è un piano ammezzato e di conseguenza il piano più alto è il quinto (e non il sesto).

Invece di sostituire la pulsantiera hanno preferito scrivere le correzioni con il pennarello: accanto al pulsante del primo piano hanno tracciato la "A" di "Ammezzato", e così via fino al pulsante "6" che hanno fatto corrispondere al "Quinto piano".

E ci sono pure i caratteri in braille: speriamo che un cieco non si ritrovi mai da solo in Tribunale.

mercoledì 21 ottobre 2009

Noi sì che siamo avanti.

Come sono arretrati questi inglesi, vanno in giro ancora in bicicletta.

Cambridge (UK), piazzale davanti alla Stazione.

martedì 20 ottobre 2009

Ecco l'assegno di Travaglio: che ha da dire D'Avanzo ?

Chi ha seguito la polemica tra Giuseppe D'Avanzo, giornalista di Repubblica, e Marco Travaglio sollevata dal primo in ordine a una vacanza di Travaglio che sarebbe stata pagata dall'ing. Michele Aiello, condannato in primo grado a 14 anni, ricorderà che il botta e risposta si era fermato quando D'Avanzo aveva sfidato Travaglio a dimostrare di aver provveduto da sé al pagamento.

La banca ha impiegato più di un anno, ma alla fine l'assegno è saltato fuori, e qualche giorno fa Travaglio l'ha pubblicato sul suo blog. Sono passati già diversi giorni, e non mi pare che D'Avanzo abbia trovato argomenti per replicare, o chiedere scusa.

(Vabbè, gliene suggerisco uno io: chi è Giovanni XXXXXXX ?)

lunedì 19 ottobre 2009

Di che pasta è fatto.

Ricordate la reazione di Silvio dopo la sentenza della Corte Costituzionale sul lodo Alfano ? Con tono minaccioso aveva declamato: "Vedrete di che pasta sono fatto !".

Beh mi sa che questo blogger ha trovato la risposta.

domenica 18 ottobre 2009

Vota e fai votare.

Abbiamo tempo fino a dopodomani (giorno 20) per votare questa foto di Toti Clemente al "Premio Terna". Altre sue notevoli creazioni sono disponibili al link "La quarta dimensione" sulla destra di questa stessa pagina (nello spazio "Ultime dai blog amici").

Foto strane: sciupato.

venerdì 16 ottobre 2009

Squadrismo televisivo.


Ecco cosa subisce chi osa fare il proprio dovere, quando ciò contrasta con i Suoi interessi.
E come palermitani proviamo un certo orgoglio per la vetta di professionismo alla quale è arrivata la giornalista, nostra conterranea.

Se questo è un uovo.

Questo, come dice l'autrice di questo blog, non è un uovo. Si tratta di un intruglio totalmente vegetale, fatto di patate, yogurt di soia, e qualche altro ingrediente rigorosamente a prova di "vegano".

La ricetta completa sta qui.

Buon appetito.

lunedì 12 ottobre 2009

Essere all'altezza.


Perché la finzione abbia pieno successo, bisogna ESSERE ALL'ALTEZZA. Ed ecco spuntare supertacchi e spessori delle suole maggiorate. Visibili soltanto ad attenti osservatori...

sabato 10 ottobre 2009

T-shit.


Questa maglietta era in vendita sulle spiagge frequentate da Angelo. Mi sembra particolarmente inquietante il simbolo della Regione Siciliana.

venerdì 9 ottobre 2009

La festa dell'Unione Europea.























I finanziamenti del POR finiscono in mille rivoli? Eccone uno (notare il simboletto in basso a sinistra, sopra il 2) e vai con la Festa!

(di Angelo)

giovedì 8 ottobre 2009

Dal nostro inviato a Lussemburgo (2).

Dopo la prima puntata, un'altra corrispondenza da Lussemburgo del nostro inviato.

Un saluto di nuovo dal Lussemburgo!

Sul lavoro prosegue la mia brillante carriera. Pensate che durante un controllo sono riuscito a trovare 300.000 euro in piu' che uno Stato ci deve dare. La mia capa ha detto che "finalement le travail de Giovanni a un significat". Non ho capito bene cosa volesse dire, me lo faro' spiegare meglio..

E sempre a proposito di soldi, siccome ho qualche spesuccia da fare da qui a fine anno e qualche rata da pagare, domani vado a Bruxelles ad elemosinare qualcosa, proprio per le urgenze, cinque milioni di euro. Mi mettero' "piatuso" davanti al Consiglio e promettero' che li spendero' bene, quei soldi. Chissà, magari ci credono…..

Il mio "poblema" adesso è trovare una valigia capiente, spero che non me li diano tutti a monete….
E se proprio non me li danno domani, forse dovro' andare a parlare anche con Barbara Matera, una ex velina (o letterina), oggi eurodeputatina, eletta per il PDL. Qualcuno di voi conosce Papi?

A proposito di politica, con il PD del Lussemburgo abbiamo organizzato la festa dell'Unità democratica, unica festa dell'Unità nel mondo fuori dall'Italia.

Non sono mancate salsicce, porchetta, polenta, trippa, cotiche e fagioli. Io, come sempre, alla cassa. Età media 62 anni. Viva la gioventu'.

E, sempre per il PD, qui in Lussemburgo, come in tutta Europa, abbiamo fatto il nostro congresso per eleggere il segretario nazionale: per chi ho votato? Ma per Bersani! Le sue canzoni mi sono sempre piaciute, forza Samuele!

Adesso vado a lavorare

Buon pomeriggio a tutti

Gianni

martedì 6 ottobre 2009

Un pauroso crescendo di delitti. In TV.

Si dice da tempo che uno degli strumenti che Berlusconi ha utilizzato per vincere le ultime elezioni politiche è stata la diffusione dell'insicurezza tra i cittadini mediante l'enfatizzazione oltre il dovuto dei fatti di cronaca nera nelle televisioni da lui possedute o controllate.

Adesso arriva l'ultimo rapporto dell'Osservatorio di Pavia sulla Sicurezza e i Media che analizza il numero delle notizie di cronaca nera passate in TV negli ultimi anni, e lo accosta al numero dei delitti effettivamente commessi, nonché all'indicatore della percezione di insicurezza dei cittadini.

Il grafico qui sopra è interessante perché ci dice che, proprio a cavallo tra il 2007 e il 2008, le notizie di "nera" in TV aumentano vistosamente, senza alcuna apparente connessione con l'evolversi della criminalità, che assume addirittura un andamento calante. L'effetto è immediato sulla percezione di insicurezza dei cittadini.

Sarà un caso ma si tratta degli ultimi mesi del governo Prodi.

sabato 3 ottobre 2009

Donne di destra con il cervello.


A destra comincia a farsi strada una certa insofferenza per il neo-sessismo platealmente esibito dai berluscones. C'è tutta una trama di idee, che fa riferimento a Fini, alla fondazione Fare Futuro, che comincia a ragionare.

Valga per tutti questo recente editoriale di Flavia Perina, direttore del Secolo d'Italia. Certo, anche lei, si legge tra le righe, si è dovuta piegare al diktat di Re Silvio e non ha potuto accettare l'invito di Santoro ad Annozero. Ma se ci fosse andata ne avremmo sentito delle belle.

giovedì 1 ottobre 2009

La grandezza dell'artista cancella lo stupro ?

L'ultima creazione di Giuseppe Tornatore sarà candidata all'Oscar. Auguri.
Però non me la sento di fare salti di gioia, dal momento che nello stesso giorno arriva la notizia che il regista di "Baarìa" ha firmato, insieme ad altri artisti del cinema nazionale e internazionale, un appello di protesta per la liberazione di Roman Polanski, regista polacco-francese recentemente arrestato perchè dichiarato colpevole, negli USA nel 1978, di avere avuto rapporti sessuali con una minorenne.

E c'è di più. Wikipedia ci informa che lo stesso tipino "era stato accusato di stupro sotto influenza di droghe, perversione, sodomia, atti lascivi nei confronti di un minore di 14 anni e cessione di droghe a un minore. Queste accuse furono stralciate secondo i termini del plea bargaining, ovvero una procedura simile al patteggiamento che, di fronte a una dichiarazione di colpevolezza, permette di non avviare il dibattimento e di ottenere sconti di pena. Per questi reati fu condannato, oltre a un versamento monetario alla vittima, a passare 90 giorni in una clinica psichiatrica".

Vista la mala parata, Polanski era eroicamente scappato rifugiandosi ora in Franca ora in Polonia. Fino ai nostri giorni, quando commette l'imprudenza di mettere piede in Svizzera per ritirare un premio, e la polizia svizzera trova finalmente l'occasione per eseguire il mandato di cattura internazionale.

Apriti cielo, come si permette la polizia di arrestare uno di loro ? E allora tutti a strillare, a firmare appelli in nome della libertà (libertà di fare cosa ?).

Qui il testo dell'appello in lingua originale e in inglese.
Qui il blog del suo promotore, con decine di commenti.

E infine qui c'è l'elenco dei firmatari, tra i quali i nostri Asia Argento, Marco Bellocchio, Monica Bellucci, Giuseppe Bertolucci , Gianluca Farinell, Mario Martone, Mario Monicelli, Michele Placido, Ettore Scola, Paolo Sorrentino, Giuseppe Tornatore.

[Aggiunto il 2.10.2009]
L'interessante punto di vista di Luca Sofri è che Polanski non andava messo in galera
- perché è anziano,
- perché è passato tanto tempo dai fattacci,
- e perché l'unica titolata a parlare sarebbe la vittima, che ha dichiarato pubblicamente di ritenere il regista ormai non più un pericolo per la società.