lunedì 9 agosto 2010

Fini cacciato: basta moderazione.

Questa è l'avvertenza che l'amministratore del "Forum delle Libertà" ha recentemente pubblicato sul suo sito.

Buongiorno a tutti,
come avrete saputo leggendo i giornali in questi giorni, Gianfranco Fini è stato cacciato dal partito che questo Forum rappresenta: Il Popolo della Libertà.

In passato sono state forti, all'interno del forum, gli attacchi verso Fini, e la moderazione ha sempre provato (e non sempre c'è riuscita) ad abbassare i toni della discussione, poichè finchè si è parte dello stesso partito ritengo sia possibile discutere, ma non bisognerebbe mai superare certi limiti, e oltretutto l'importante è che quando si va a votare in Parlamento il partito proceda unito.

Ora ci troviamo di fronte a un cambio di situazione, Gianfranco Fini non è più un esponente del PDL, sta formando un suo gruppo autonomo ed è legittimato nel farlo.. nessuno lo obbligava a restare dentro il PDL.. è un fatto di coerenza ma non tutti la possiedono. Da questo momento, indipendentemente da quelle che saranno le posizioni di Fini (che mi auguro per il bene del paese non si trasformerà in una specie di DiPietro) la moderazione lo vedrà alla stregua di ogni altro esponente politico dell'opposizione.

Faccio presente comunque, che esiste un regolamento, e che non vuol dire che da ora in poi si possono aprire 100 topic diversi contro Fini per insultarlo, perchè le regole di decenza, sobrietà e educazione si applicano a tutte le discussioni: ma non sarà più interesse della moderazione abbassare i toni di fronte ad attacchi di questo nuovo gruppo parlamentare.

Oltretutto, ricordo che questo è un forum dedicato ai SOSTENITORI del Popolo della Libertà, fino a 7 giorni fa in questa categoria rientravano sia i sostenitori della causa Finiana sia i sostenitori del Premier Berlusconi: da questo momento le cose non sono più così.

Grazie per l'attenzione

3 commenti:

Mik ha detto...

Illuminante la dichiarazione di Capezzone, uso a difendere generalmente vomito e diarrea del suo padrone:"
"Siamo garantisti verso tutti, ma non siamo ciechi. La cosiddetta 'spiegazione' fornita dal presidente Fini non spiega granché sulla ormai famosa vicenda della casa monegasca", afferma Daniele Capezzone, portavoce del Pdl. "Le spiegazioni si fermano proprio dove sarebbero dovute cominciare, e cioé sul punto che ha, diciamo così, suscitato 'sorpresa' anche nell'onorevole Fini - spiega Capezzone -
GIANFRANCO FINI UMBERTO CROPPI FABRIZIO ALFANO

Mettiamola così: nella nota si coglie solo un forte nervosismo e una certa insofferenza nei confronti delle domande poste dalla stampa. Strano atteggiamento per chi si dichiara tifoso incondizionato della libertà di informazione". "Quanto al merito delle questioni che hanno sollevato stupore nell'opinione pubblica - conclude - la nota di questo pomeriggio non chiarisce un bel nulla, mi pare".

Angelo (the dark side) ha detto...

Traduzione della nota del "moderatore":

"Brutti s*****i ex-fascisti, se pensate che rinunciamo ai nostri affari per la vostra bella faccia, vi sbagliate di grosso.

Finora vi abbiamo sopportato a fatica, ma d'ora in poi riverseremo su di voi una tale quantità di m***a che rimpiangerete l'olio di ricino!

Siete degli ingrati: vi abbiamo salvato dal nulla portandovi al governo e facendovi guadagnare un sacco di soldi; vi abbiamo portato in tv ogni sera e vi abbiamo ricoperto di p******ni.

E questo è il ringraziamento?!!! Non solo non rispettate la policy di gruppo, ma addirittura Vi rivoltate contro! Ma dove credete di essere? Questa è un'azienda che funziona in un certo modo e i moralistoidi non sono mai stati tollerati!

D'ora in poi, invitiamo tutti i sostenitori a ricoprere d'insulti voi ed il vostro capo: noi non faremo niente per impedirlo, anzi saremo felici nel pubblicarli.

Viva Silvio, Viva l'Amore Sicuro."

Antonio Lo Nardo ha detto...

Ma l'Amore Sicuro non era quello di "Control" ?