domenica 1 agosto 2010

La fusione era stata "fredda" (e noi l'avevamo detto).

Noi lo dicevamo in tempi (quasi) non sospetti (1 e 2).

(di Angelo Furnari)

12 commenti:

Mik ha detto...

Iettatori!

Angelo ha detto...

Noi?
E allora Bondi?
E Minzolini, con la sua vocina da controtenore della Cappella Sistina?

Josh71 ha detto...

Vedo che avete sposato in pieno la teoria di Casini, che non fa altro che dire che lui li aveva avvisati e che non gli avevano voluto dare ascolto.
Mi piacerebbe che fosse come dite voi e che il PDL potesse dissolversi nel nulla ma purtroppo mi permetto di dissentire, perché in realtà meno del 10 per cento dei deputati del PDL è confluito nel nuovo gruppo di Fini. Tutto sommato la fusione tra FI e AN ha funzionato, probabilmente non in nome di qualche ideale ma in nome del potere; una parte consistente degli ex AN (la stragrande maggioranza) è rimasta dentro il PDL.
E' stata una piccola scossa di assestamento per un partito che continua a essere quasi monolitico, almeno finché ci sarà Berlusconi; vorrei dire lo stesso per il PD di Bersani e la minifuga di Rutelli e co.

Angelo ha detto...

La fusione delle due "anime" per dare vita ad un soggetto politico nuovo è fallita.

E' rimasto il "partito del padrone" che, come dice Josh71, ha accolto molti ex-AN in cerca di poltrone e prebende (ovvio che aderissero, quando gli ricapita?).

A questo punto, probabilmente, tra qualche settimana sarà lanciato un nuovo marchio, com'è normale nella logica pubblicitaria di SB.

Angelo ha detto...

Quale potrà essere il nuovo nome?

PALO = Partito dell'Amore e della Libertà Operosa.

PAPI = Partito dell'Amore per il Presidente Italiano.

PILO = Partito dell'Italia, della Libertà e dell'Operosità.

VAL = Valle dell'Amore e della Libertà.

Antonio Lo Nardo ha detto...

E' rimasto un partito monolitico, ma ha perso troppi pezzi.
A questo punto è rimasto solo chi dipende esclusivamente dal Suo potere e dal Suo denaro.
Comincio a pensare che così non può durare molto a lungo.

Sarebbe ora che l'opposizione si atrrezzasse. Che Soru, Vendola, Chiamparino, e non so chi altri uscissero fuori a viso aperto sfidando gli attuali dirigenti, e senza troppa educazione, ingaggiassero una seria battaglia per conquistare il PD.
Ci sarà pure un momento in cui anche per loro la battaglia aperta diverrà più conveniente che una tranquilla cooptazione.

Angelo (the dark side) ha detto...

Da molto tempo aspettavo questo momento. Finalmente c'è stato qualcuno che ha trovato il soprannome "giusto", caratterizzante, per un ministro di casa nostra: "Il Replicante".

http://www.repubblica.it/politica/2010/08/05/news/anime_morte-6077588/

Mik ha detto...

A me Fini fa schifo da quando ha sciolto il Msi, figuratevi che opinione posso avere di questo tipino e di un paese affidato all'estro di questo politicante che tutto a un tratto si è accorto di essere alleato di un partito di lestofanti.

Antonio Lo Nardo ha detto...

Anch'io detesto politicamente Fini, soprattutto da quando la stampa ha raccontato che era presente a Genova insieme ai dirigenti della Polizia, durante il G8 della vergogna.

Ma in questo momento quello che fa è utile.

Mik ha detto...

In questo momento sarebbe utile che tutti si levassero di torno.

Angelo ha detto...

Caro Mik, c'è sempre la Luna, dove rifugiarsi lontano da tutti.
O, al limite, anche la Papuasia.

Mik ha detto...

Mi accontenterei che Silvio li ospitasse tutti in una delle sue ville alle Barbados, o giù di lì.