sabato 1 dicembre 2007

I baroni (2)

Continuo il discorso sull'Università per segnalare come si fa a stimolare il merito. Nel sito dell'università di New York vengono pubblicati i risultati dei voti che gli studenti
assegnano alle lezioni dei loro docenti.
E credo proprio che abbiano un loro peso nei processi di selezione e di valutazione dei professori.
Cliccate, per esempio, su "subject" e selezionate un corso qualsiasi per argomento.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma se uno vuole diventare ricercatore o professore, come fa ad avere commenti positivi dagli studenti?
Fa delle lezioni per strada?
No entra grazie ai suoi meriti scientifici.
AAAAh!
Allora da noi non si può fare.
Goku

Angelo ha detto...

L'idea delle lezioni per strada non è male...

Già m'immagino un professore di fisica che, davanti al Teatro Massimo, con la sua lavagnetta, spiega la Relatività ai passanti.

O un prof d'italiano che interpreta la Divina Commedia alla maniera di Benigni sotto i portici di via Ruggero Settimo.

Potremmo farne un gioco alla Eco (Umberto): accoppiare luoghi, professori e lezioni.

Un altro esempio: aspirante ricercatore di economia che spiega il sistema assistenzialistico a Piazza Indipendenza (davanti Palazzo d'Orleans)...
e non si ferma nessuno (purtroppo).