lunedì 12 aprile 2010

Paolo Borsellino: eroe o tarocco ?

Una triste parabola, quella dei giovani di destra. Dall'esaltazione di Paolo Borsellino:

... al suo dileggio (la foto è stata scattata alla recente manifestazione nazionale del PdL):

6 commenti:

Angelo (the dark side) ha detto...

Una poltrona val bene una sconfessione. E poi, diciamocelo, Borsellino non si può lamentare (più).

Mik ha detto...

Non so.
Può darsi che l'intento fosse quello di trovare dei personaggi simbolo che rappresentassero un'idea astratta: dunque la Bonino per la morte, Di Pietro per la follia, ma Borsellino per la giustizia (che a differenza delle altre, non è idea di per sè negativa, disforica).

Antonio Lo Nardo ha detto...

Un'interpretazione molto libera, la tua. Al livello delle foto di Toti.

Mik ha detto...

Sono un uomo libero, penso in modo libero.
Forse vi lasciate sviare dal termine tarocco, che oltre alla carte indica anche qualcosa di fasullo.

Antonio Lo Nardo ha detto...

Mi sembrano ragionamenti troppo raffinati rispetto al livello di quella manifestazione (anche rispetto al mio livello, a dir la verità).

Mik (dall'albergo) ha detto...

Le menti raffinatissime di cui parlava Falcone, e di cui parla oggi a sproposito il pessimo Lombardo?