martedì 6 novembre 2007

C'è il cartello ? Niente multa ! C'è la multa ? Niente cartello !


Ricordate qualche anno fa (l'anno scorso ?) quando ogni giovedì a Palermo si poteva circolare solo a targhe alterne ? Un giovedì solo pari, il successivo giovedì solo targhe dispari. Ricorderete anche le infinite polemiche, sfociate anche in ricorsi, per le multe elevate in assenza di cartelli che segnalassero il divieto. L'Amministrazione infatti non installò segnaletica, contando sulla diffusione del provvedimento solo mediante l'informazione dei giornali e sul sito internet del Comune. Insomma: NO cartelli, SI multe.

Da qualche tempo sono invece comparsi questi cartelli, in concomitanza con l'annunciata istituzione di due nuove Zone a Traffico Limitato, A e B.
Dentro queste aree, stando alle mutevoli e contradditorie notizie di volta in volta diffuse, si dovrebbe (dovrebbe) circolare solo con veicoli poco inquinanti, e gli accessi delle auto dovrebbero essere monitorati tramite telecamere. Il provvedimento è stato annunciato e poi rinviato infinite volte, ma i cartelli stanno già lì, a confondere gli ignari turisti e a demolire in noi palermitani il residuo senso di rispetto per i segnali stradali. Insomma SI cartelli NO multe.


Morale: a Palermo le multe fioccano in assenza di cartelli stradali, mentre i cartelli, quando ci sono, si possono tranquillamente ignorare.

1 commento:

Josh71 ha detto...

Quando si dice la certezza del diritto! Ma anche il rispetto delle regole. Come si può pretendere che il cittadino palermitano, da sempre poco incline a rispettare le regole (soprattutto del traffico), possa decidere di farlo, quando è il Comune stesso a dare il cattivo esempio, rendendo tutto oscuro.
Che dire poi delle ZTL, previste ormai da più di un anno, ma mai entrate in vigore. Ora siamo all'assurdo che è stato assegnato a un'impresa privata l'appalto per gestire le varie telecamere agli ingressi principali nelle ZTL e il sistema di multe, ma il Sindaco continua a cincischiare nel prendere una decisione su quando fare entrare in vigore le Zone a traffico limitato. Chissà, alla fine non entreranno mai in vigore e il Comune dovrà anche pagare una bella penale alla ditta che ha vinto l'appalto.