domenica 7 dicembre 2008

Villari non è mai esistito.

Il Partito Democratico ha battuto un colpo: di fronte all'inamovibilità di Villari, che non intende schiodarsi dalla poltrona di presidente della commissione di vigilanza sulla Rai, lo ha espulso.

Il bello è che la commissione di garanzia del partito non lo ha soltanto depennato dall'elenco degli iscritti, ma addirittura dall'elenco dei soci fondatori. Ma come si può cancellare con un comunicato un fatto vero, oggettivo, storico ?

7 commenti:

Mik ha detto...

Vabbè, come la fai tragica, hanno messo in pratica quello che hanno sempre fatto in Russia e nei paesi comunisti quando qualcuno finiva fuori dalle grazie del dittatore compagno segretario generale di turno...

Panificio Scalavino ha detto...

Signor Lo Nardo, volevo sapere a che ora devo mandare il ragazzo per consegnarle la teglia di sfincione e di pizza che ci ha ordinato...

Josh71 ha detto...

Volevo fare un intervento erudito su Orwell e 1984, ma mi sono accorto in extremis, dalla foto che hai allegato al post, che eri già ben consapevole di come il PD abbia, forse inconsapevolmente, realizzato quanto descritto da Orwell. Quella sembrava fantapolitica, ma la politica italiana è andata oltre!

Antonio Lo Nardo ha detto...

Dallo sfincione a Orwell.

Mik ha detto...

E' un blog trasversale, nazionalpopolare direi.

Angelo ha detto...

@Mik:
stai scomodando Antonio Gramsci o Pippo Baudo?

Mik ha detto...

Entrambi.