mercoledì 23 gennaio 2008

Ancora 'sti benedetti cartelli.

Vabbè, ditemi pure che sono fissato, ma la segnaletica cittadina è uno spasso. Guardando e riguardandoli mi sono reso conto che i "celebri" cartelli sulla ztl contengono uno (o due) piccoli svarioni nella parte bassa, dove parlano di targhe pari.

A parte il fatto che parlano di "numero" quando invece sarebbe corretto parlare di "cifra"... inoltre escludono lo zero dall'insieme dei numeri pari, mentre una piccola ricerca mostra il contrario.

In una delle pagine rintracciabili in rete dedicate a questo argomento il tema dello zero viene per l'appunto accostato a quello delle targhe alterne (che, per inciso, viene definito "un metodo non molto efficace per combattere lo smog nelle grandi città").

Si racconta l'aneddoto di un vigile che, di fronte all'obiezione dell'automobilista furbetto che vuole circolare con la sua targa terminante con zero, lo rimbrotta citando i libri scolastici: "l'insieme dei numeri pari si ottiene moltiplicando per due i numeri naturali; dal momento che zero è un numero naturale, allora zero x 2, cioè zero, è un numero pari".

P.S.
Il discorso vale anche per i nuovi cartelli, leggermente diversi da quello della foto.

8 commenti:

VIRUS ha detto...

OK te lo dico: "sei fissato"

agrifoglio foglio ha detto...

ma non è che forse si sta esagerando un pò in pedanteria?

Antonio Lo Nardo ha detto...

Sì sì. Si sta esagerando...!

Josh71 ha detto...

Che volete, un po' dipende dal lavoro che fa (e infatti forse io sono peggio di lui), un po' dal fatto che per ora Antonio ha più tempo del solito da passare al computer!

VIRUS ha detto...

E' un vigile urbano?

Angelo ha detto...

Secondo me, non si tratta di pedanteria, ma di mancanza di tempo.

Infatti non c'è niente di più facile ed immediato della ricerca delle "minchiate" nei cartelli stradali di Palermo.

Due esempi.
1. L'ignaro turista che esce dal porto, si trova davanti due cartelli con la freccia rivolta in due direzioni opposte e con la stessa scritta: "autostrada"; in uno è specificato "A29", nell'altro "A19". Problema: come fa ad andare a Trapani?

2. In via Ernesto Basile, prima dello svincolo che immette in viale Regione Siciliana, un enorme cartello (del tipo di quelli autostradali) preavvisa le possibili direzioni: "Trapani", "Messina", "Catania", "Agrigento". Unico problema: ci sono le scritte, ma non c'è alcuna freccia!

Sono cose che si "apprezzano" con grande facilità tornando da un viaggio in automobile in qualche posto dove i cartelli funzionano (ad es.:Spagna, Francia,Sardegna...)

ingrato franco ha detto...

Hai ragione Angelo altrove tutto funziona meglio.
Anche i controllori possono lavorare e fare la spesa per casa propria.
A proposito ma tu che lavoro fai, visto che passi tanto tempo al pc ed hai viaggiato tanto: non è che per caso sei un contollore che si diletta a fare la spesa viaggiando e, ovviamente, controllando?????????

Angelo ha detto...

Aaahhhh!!!!
Dati sensibili sono!!!

Comunque, visto che siamo tra di noi: l'agente segreto multimediale (tipo Tom Cruise in Mission Impossible).