martedì 4 agosto 2009

La musica è già nel nostro cervello.

Non posso fare a meno di rilanciare questo video, segnalato da Attivissimo, dove Bobby McFerrin, quello di Don't worry, Be happy !, gioca con il pubblico di un festival della scienza trasformandosi un un grande "dito" che suona i "tasti" di un pianoforte immaginario rappresentato dal palcoscenico del teatro. Il pubblico sta al gioco con entusiasmo "indovinando" le note

O

28 commenti:

Virus ha detto...

Non frequentare certi siti....

Mik ha detto...

Ovviamente lo scopo (di questa comunque bellissima e interessantissimo dimostrazione) è quello di mostrare che la scienza è bellissima, bla bla bla, guai a chi non crede alla scienza, bla bla bla, evviva la scienza, bla bla bla, avviciniamoci alla scienza, bla bla bla, la scienza può dimostrare tutto, bla bla bla, l'11 settembre non lo hanno fatto gli americani, bla bla bla, le scie chimiche non esistono, bla bla bla.

Antonio Lo Nardo ha detto...

La cosa curiosa di voi complottisti-oscurantisti è che al metodo scientifico preferite l'assenza di qualsiasi metodo.

Mik ha detto...

Non è vero: io non sopporto l'esaltazione continua della scienza, e mi riservo la facoltà di credere alle cose cui voglio credere, non a quelle che altri stabiliscono per me.
Tutto qua.
Cosa c'entra con la scienza il video di cui sopra? Cosa c'è di scientifico? Secondo me potrebbe avere molto più a che fare con una naturale predisposizione dell'anima umana alla consonanza con la musica prodotta dalle sfere celesti, da cui tutti deriviamo.

Antonio Lo Nardo ha detto...

Nessuno ti nega questa facoltà.
Comunque hai confermato quello che avevo sostenuto.
Ciao.

Mik ha detto...

Non capisco: dov'è che ho scritto che preferisco l'assenza di metodo?
Io ho solo affermato che non possiamo fare della scienza la nostra unica guida.

Antonio Lo Nardo ha detto...

Da nessuna parte. L'ho scritto io.

Mik ha detto...

Allora hai tratto una conclusione sbagliata.
Sei stato poco scientifico...

Virus ha detto...

Se per complottisti-oscurantisti intendi persone che ragionano con il proprio cervello e che non lo lasciano manipolare e condizionare da impostori pseudo scenziati, allora io sono un complottista-oscurantista. E spero di restarlo per sempre.

Mik ha detto...

"La società odierna è simile a quella francese dell'epoca della Rivoluzione. Almeno dal punto di vista del Papa. La fede cristiana, infatti, deve affrontare sfide anche più complesse di quelle del post-1789. "Se allora - ha detto Ratzinger - c'era la 'dittatura del razionalismo', all'epoca attuale si registra in molti ambienti una sorta di 'dittatura del relativismo'."

http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/esteri/benedetto-xvi-36/rivoluzione-francese/rivoluzione-francese.html

Angelo ha detto...

@Mik:
Non ho capito che c'entra questa citazione. Ti stai paragonando al Pastore Tedesco?

(Di questi tempi sono un po' duro di comprendonio.)

Antonio Lo Nardo ha detto...

Ma gli oscurantisti-complottisti sono i più relativisti di tutti.

Virus ha detto...

Se per relativisti intendi persone che ragionano con il proprio cervello e che non lo lasciano manipolare e condizionare da impostori pseudo scenziati, allora io sono un relativista. E spero di restarlo per sempre.
E tu sei un negazionista!

Mik ha detto...

@ Angelo: il papa continua dicendo: il relativismo contemporaneo - ha sottolineato Benedetto XVI - mortifica la ragione, perché di fatto arriva ad affermare che l`essere umano non può conoscere nulla con certezza al di là del campo scientifico positivo.

Secondo me legge questo blog.

Antonio Lo Nardo ha detto...

Se il relativismo contemporaneo afferma che l`essere umano non può conoscere nulla con certezza al di là del campo scientifico positivo, perché ciò mortifica la ragione ?

Mik ha detto...

Perché se la scienza dice che Dio non esiste perché non è misurabile, o non rappresentabile sotto forma di equazioni, all'uomo potrebbe venire a mancare qualcosa...

Antonio Lo Nardo ha detto...

La scienza dice che Dio non esiste perché non è misurabile ?

Mik ha detto...

Un elettrone lo puoi misurare, ma Dio?
Bello questo dibattito, stiamo elevando il tono del blog, altro che Meard Street.
Evviva i complotti anticattolici!

Angelo ha detto...

Finalmente ho visto il video (durante il dì, magicamente non posso).
Scusate, ma a me tutti questi commenti mi fanno pensare a quei critici cinematografici che, uscendo dal cinema, si impegnano in infinite elucubrazioni sul film, dimostrando così di non esserselo "goduto" affatto.

McFerrin è stato semplicemente fantastico. Ha dimostrato cosa è la Musica: un linguaggio universale che parla contemporaneamente al cuore ed alla mente, "senza distinzione di razza, censo, opinioni politiche o religiose"...

Antonio Lo Nardo ha detto...

Ma non è vero che la scienza dice che Dio non esiste. La scienza non ha nulla da dire, al riguardo.
Ah ah, vedi complotti dappertutto !

Mik ha detto...

Visto che compri Internazionale, vatti a leggere il reportage sugli stati americani della Bible Belt, e ringrazia Dio (o i protoni) di avere a che fare con me o Virus e non con loro.

Virus ha detto...

Cosa può dire la scienza su qualcosa di cui è convinta della non esistenza?
Nulla.

Antonio Lo Nardo ha detto...

Pur ritenendo Internazionale il miglior settimanale, lo compro solo saltuariamente. Di che si tratta ?

Su Dio la scienza non è convinta di un bel niente.

Mik ha detto...

E' un numero doppio (anche loro vanno in ferie) dedicato a reportage di viaggio in varie zone del mondo: uno di questi parla degli stati degli USA in cui ferve il dibattito tra evoluzionisti e creazionisti.

Angelo ha detto...

Domani intraprenderò un lungo viaggio che, in astronave lungo il corridoio spaziale A20, mi porterà nei pressi del pianeta E-NoClaf, dove tutti gli apparati elettronici furono banditi alcuni secoli or sono, in virtù di un totale ritorno della specie umana ai ritmi naturali.

Dunque, per un certo periodo non potrò comunicare con voi e me ne dispiace (tuttavia, so che circolano alcuni contrabbandieri di connessioni, perciò non si sa mai).

Ovviamente, dato il paradosso dei viaggi alla quasi-velocità-luce, al mio ritorno le nostre età saranno differenziate (io sarò più giovane e voi più vecchi), ed anche questo mi dispiace.

Paradosso del paradosso, pare dai commenti a questo post che la differenziazione sia già in atto...
:-) :-) :-)

Josh71 ha detto...

@Angelo.
Buon viaggio ... e buona granita, dato che in quel pianeta (o almeno in quelli vicini come Patti e Capo d'Orlando) la fanno buona.

Angelo ha detto...

Grazie, Josh. Forse ti riferisci ai pianeti Tap.it e Lunar.cap dove, come gli stessi nomi suggeriscono, sono state mantenute tutte le connessioni. Sono un po' distanti dalla mia destinazione: bisogna attraversare alcuni lunghissimi tunnel spaziali.

Il pianeta E-NoClaf ed il suo gemello Revi-Loi sono noti per i piccoli laghi Iradnit, da dove si può entrare in contatto diretto con la stella Etro-Felos (e spero che questo non mi causi eccessive bruciature). Per difendersi dall'atroce calore si ricorre a quelle che tu chiami granite, che vengono sparate in gola (anche al mattino) per provocare una reazione di opposizione per tutto il giorno.

(Grazie a Mik per l'idea: sono solo un discepolo).

Mik ha detto...

Prego Angelo.