mercoledì 12 settembre 2007

Scova l'errore: benvenuti a Palermo.


Da Giuseppe arriva un graditissimo contributo. L'immagine contiene un errore; questa volta la caccia è un pochino più difficile. Indovinate ?

9 commenti:

E_Seffer ha detto...

la versione francese mi sembra un po' pericolante; io avrei scritto
bienvenus à Palerme

E_Seffer ha detto...

non è che l'assessore al turismo è uno di quelli citati dall'inviato segreto?

Antonio Lo Nardo ha detto...

acqua...

Anonimo ha detto...

Welcomes per la s?

Josh71 ha detto...

Spero che Antonio non se ne abbia a male se mi permetto di rassicurare Enrico: l'assessore al turismo in questo caso non c'entra nulla. La foto, infatti, ritrae la pubblicità di un ristorante palermitano, lo stesso che a natale scorso aveva fatto una pubblicità in cui si vedeva una coppa di champagne e la scritta "Marry christmas", anzichè "Merry christmas". Insomma gli piace perseverare nell'errore ortografico inglese!

Angelo ha detto...

Abbiamo scovato l'autore del manifesto che ci ha rilasciato la seguente dichiarazione:

"Pecché nelle attre lingue il prurale non si fa con la esse ?
Anche in spagnolo:
Bienvenutos a Palermo!

E poi siamo sicuri che è tutto ggiusto pecché l'abbiamo preso su intennet !!!"

Nota del redattore:
Comunque è sbagliato anche il tedesco; "nach" è moto a luogo (mi dicono le bene informate); si dovrebbe usare "im".

Del francese e dell'inglese sono sicuro:
Bienvenues è femminile (="benvenute") e "vers" non c'entra niente perché é sempre moto a luogo. "WelcomeS" si commenta da solo...

Insomma questo manifesto è una vera Pizza !!!

Antonio Lo Nardo ha detto...

Complimenti, ma l'anonimo ha battuto tutti sul tempo.
Ma chi è st'anonimo, che alle 11 di sera, invece di 'addurmisciri 'u picciriddu', cazzeggia con il pc ?

josh71 ha detto...

Per Angelo. In realtà non è necessariamente sbagliato l'utilizzo di una preposizione da "moto a luogo", tanto che in inglese si usa "to" e non "in". Le mie conoscenze del tedesco e del francese, però, sono nulle, per cui non so cosa vada utilizzato.

Angelo ha detto...

Mi sono ulteriormente documentato.

In tedesco si dice: "Wilkommen in Palermo";

In francese si dice: "Bienvenue à Palerme";

In inglese: "Welcome to Palermo".

In effetti l'espressione "moto a luogo" non era univoca e me ne scuso.

Ciao.