giovedì 26 marzo 2009

Giornalismo.

La puntata di Report di domenica 22 era dedicata alle frequenze televisive italiane che, in base a innumerevoli sentenze della giustizia italiana ed europea, sono ingiustamente negate a un imprenditore che vorrebbe avviare le sue trasmissioni, ma non può farlo perché le trova occupate da Rete 4.
Una puntata esemplare, della quale forse il momento più spettacolare è stata l'intervista a Confalonieri che, di fronte alle domande incalzanti e pertinenti di Bernardo Iovene (rarissimo caso di giornalista non lecchìno dei potenti), si "incazza", si "disincazza" e poi addirittura gli fa i complimenti.
Tutto nei primi due minuti di questo video.

5 commenti:

Josh71 ha detto...

E a proposito di giornalismo indipendente versus quello colluso con i potenti, ieri c'è stata una puntata speciale di Che tempo che fa, dedicata a Saviano. L'autore di Gomorra ha incentrato la prima parte del suo intervento sul giornalismo locale, su come alcuni quotidiani campani affrontino le varie notizie relative agli arresti o agli omicidi di Camorra. Un atteggiamento servile, con titoli che quasi sottintendono una mitizzazione dei mafiosi. Il culmine si raggiunge per un quotidiano di Caserta, dove il Direttore pubblica una lettera a lui indirizzata da un boss locale (nonostante il boss sia sottoposto al regime di carcere duro, con impossibilità di comunicare con chiunque) e pubblica anche la sua risposta, che inizia con una frase del tipo "Egregio ... La ringrazio molto per la sua stima ...". Agghiacciante.

Angelo ha detto...

Paese che vai... problemi che trovi:

http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/esteri/ministro-inglese-porno/ministro-inglese-porno/ministro-inglese-porno.html

Antonio Lo Nardo ha detto...

Non è proprio la stessa cosa, ovviamente.
E poi: qui siamo andati ben oltre il porno guardato, mi riferisco a quell'"onorevole" dell'Udc beccato con le squillo e la cocaina.

Mik ha detto...

Quello con moglie e figli?
Che buon padre di famiglia... almeno non va con i trans come quelli dell'opposizione...

Angelo ha detto...

"Alla fine si tratta solo di riscaldare acqua per far girare delle turbine che devono produrre elettricità. Ma non è che è esagerato mettere in moto una reazione nucleare per fare l'acqua calda? E' pericoloso? Conviene realmente? Si può fare diversamente?"

"Magica" puntata di Report sul nucleare, ieri sera. Titolo: "il Grande Inganno". Dove, tra l'altro, si scopre che nell'accordo con la Francia non si parla di Centrali Nucleari (a differenza di quanto pubblicizzato dai tg).

Repliche su "RaiSat Extra":
Lunedì 30/03 h.10 e h.21;
Giovedì 2/04 alle h. 16.45;
Venerdì 3/04 alle h. 24.

Oppure sul web:
http://www.report.rai.it/R2_HPprogramma/0,,243,00.html