mercoledì 21 ottobre 2009

Noi sì che siamo avanti.

Come sono arretrati questi inglesi, vanno in giro ancora in bicicletta.

Cambridge (UK), piazzale davanti alla Stazione.

11 commenti:

Angelo ha detto...

Non solo sono arretrati, ma pure si bagnano quando piove (e le bici arrugginiscono).

Comunque, di fronte a queste immagini, viene spontanea la domanda: ma se tutto questo spazio è occupato dalle biciclette, dove la mettono la munnizza???

Antonio Lo Nardo ha detto...

Non ci sono cassonetti in giro. Solo cestini "da marciapiede" come i nostri.

Quanto alla spazzatura di casa, ogni abitazione indipendente e' dotata di 4 contenitori (due come questi, http://www.rtaylor.co.uk/images/3bins.jpg
e due piu' piccolini), ognuno per una specifica tipologia di rifiuti.

La spazzatura di ogni giorno, opportunamente differenziata, va inserita in questi contenitori, normalmente allocati nel retro delle case.

Una volta alla settimana (una volta!), in un giorno prestabilito, occorre posizionare due contenitori (a turno: due questa settimana, e gli altri due la settimana prossima) sul marciapiede davanti la porta di casa.

Durante il giorno passano a svuotarli, e entro il pomeriggio si possono ricollocare sul retro della casa.

Lentamente ci arriveremo pure noi.

(Non so come funziona la storia nel caso delle abitazioni in condominio; mi documentero').

Angelo ha detto...

E quando c'è scirocco, come oggi, l'organico non ti puzza nel retro della casa?

P.S.: comunque, è la stessa tecnica utilizzata a Parigi (a Parigi, una città enorme!), con la differenza che i contenitori "possono" essere collocati ogni sera e ripresi l'indomani mattina; nei condomini è a cura del portiere o dei negozianti del palazzo (per conto del condominio). I contenitori si collocano nei cortili o in appositi spazi interni (chiusi).

Mik ha detto...

Anche a Milano funzionava così... ma se c'è questo scirocco oltre alla puzza vola anche la munnizza per strada... basta pensare cosa succede quando piove e i cassonetti sono strapieni.
Ma le bici non le incatenano ai pali?
Non c'è il pericolo che qualcuno gli freghi il sellino?

Mik ha detto...

Qui siamo ancora a questo:


http://www.lasiciliaweb.it/index.php?id=29366&template=lasiciliaweb

Antonio Lo Nardo ha detto...

What's scirocco ?

In ogni caso, il problema della puzza non si pone perche' "il retro della casa" e' un cortiletto all'aperto.

Angelo ha detto...

E i topi? E gli scravagghi?
Mica ti infestano il cortile?

Niente, meglio depositare tutto negli spazi pubblici (=ai lati della strada).

Questi inglesi sono troppo inglesi!

Angelo ha detto...

@Mik: vabbè che c'entra! Quello non c'era: è espulso!

Mik ha detto...

Qua hanno avviato (mi pare) la raccolta porta a porta, ma solo per il paese: noi che stiamo in periferia dobbiamo "conferire" nei cassonetti, ma quelli della differenziata vengono svuotati molto lentamente (o si riempiono molto velocemente).
E nei giorni scorsi, con la pioggia, la munnizza che si era accumulata è scesa tutta verso la fine della strada, percorrendo circa 600 metri.

Josh71 ha detto...

Qui a Palermo, per la terza volta consecutiva, il Comune mi ha costretto a buttare nel cassonetto dell'indifferenziato tutta la plastica che avevo diligentemente raccolto a casa mia. Tutte le "campane" per la plastica vicino casa mia, infatti, erano stracolme. Non si può andare avanti così!

Angelo ha detto...

@Josh:
Hai provato a mettere un messaggio nelle bottiglie di plastica ed a lasciarle andare alla corrente?...

(Ennesimo nubifragio stanotte)