sabato 27 settembre 2008

Vuoi mettere il DAMS ?

In questa Italia di pazza politica, con
- una ministra, ex soubrette che si spogliava per i calendari, che protesta contro chi utilizza il proprio corpo per fini commerciali,
- un ministro che risana l'Alitalia mentre gli aerei gli atterrano fin sotto casa,
- una ministra che proclama a gran voce massima serietà nella scuola dopo aver girato l'Italia alla ricerca della commissione d'esami più "benevola" per conseguire la sua abilitazione,
ci mancava pure il grande moralizzatore siciliano, che impone nuove regole ai dipendenti regionali per "costringerli" a produrre di più e assentarsi di meno, che viene beccato con le mani nella marmellata: sua figlia stava per essere assunta a tempo determinato alla Regione senza concorso.

E cosa ha da dire l'interessato ? che la figlia, tra l'altro, "è laureata al Dams di Palermo con 110 e lode, parla a correntemente due lingue, è un'esperta di informatica".
Ora, a parte il fatto che ci sono tantissimi giovani con questo livello di qualificazione (e anche superiore) che la Regione non si sognerebbe mai di assumere per chiamata diretta, leggendo la dichiarazione uno pensa "beh, però è laureata al DAMS...".

Ma in fondo, cos'è mai questo dams ? Si tratta di un corso di laurea della facoltà di lettere dell'Università di Palermo.

Lo so, detta così, non fa lo stesso effetto.

1 commento:

Mik ha detto...

I tipi del Dams sono sempre i più estrosi della facoltà di lettere, quelli più alternativi, più vivaci, più allegri, più colorati, più rumorosi, più artisti... forse volevano portare un tocco estroso all'assessorato, chissà.
PS: la pizza era fredda.