martedì 7 ottobre 2008

Carrefour torna nella civiltà.

Avevo parlato di un episodio di stupida discriminazione ai danni di un bambino autistico verificatosi in un centro commerciale italiano.

Qualche giorno fa la mamma del bambino, che ha un suo blog, ha diffuso la notizia di un colloquio telefonico dai toni molto civili avuto con i massimi responsabili di Carrefour Italia, che si sono mostrati sinceramente dispiaciuti di tutto e pronti a non insabbiare il caso.

1 commento:

Mik ha detto...

Bestie sono e bestie rimangono... se la vedranno con la loro coscienza di impiegati frustrati dalle multinazionali sfruttatrici. Felice della conclusione: avranno avuto paura del boicottaggio?