domenica 22 febbraio 2009

Scova l'errore.


13 commenti:

Mik ha detto...

Dove hanno l'ufficio questi deficienti (nel senso di mancanti di una conoscenza approfondita della lingua inglese)?

Antonio Lo Nardo ha detto...

In pieno centro. Dalle parti di Flaccovio.

Mik ha detto...

Trasporti "Baia Siciliana".
Effettivamente faceva schifo, come nome per un'azienda.
Però consultare un dizionario prima di far incidere le targhe sarebbe stato utile: e pensa anche alla carta intestata e a chissà che altro!
Trasport fa semplicemente inorridire.
Avranno cominciato forse con una motoape e poi si sono fatti i soldi sbarazzando magazzini...

Antonio Lo Nardo ha detto...

e forse non hai notato quel 'Sicyl'...

Mik ha detto...

Sì, sì, eccome se l'ho notato!
Riflettevo sul fatto che mettere una parola (in una lingua straniera) per darsi un finto tocco di autorevolezza, può sfociare nel ridicolo: che ci sarebbe stato di male nello scrivere Sicyl Bay - Trasporti? Ho come l'impressione che volessero usare il termine Sicyl in funzione di aggettivo (=siciliano), e poi, chissà perché, hanno pensato che Sicyl fosse l'equivalente di Siculo.
E se comunque Sicyl fosse il nome del proprietario???

Certo che collezionare due errori in tre parole mi pare un po' troppo

Angelo ha detto...

E' da tempo che questa insegna stimola le mie meningi (ci passo spesso).

Dopo lunga meditazione sono giunto alla conclusione che volessero dire "Sicilia con trasporto"; quindi in inglese "Sicily By Transport". In questo caso gli errori (limitandosi all'ortografia) sono ben tre in tre parole.

C'è un'ultima considerazione inquietante: il negozio è quasi sempre chiuso.

Virus ha detto...

Secondo me volevano imitare il nome dell'autonoleggio "Sicily By Car" ma è venuta fuori una porcata!

Mik ha detto...

E' sempre chiuso? Allora sono due le ipotesi: o è già fallito o si tratta di una copertura dei servizi segreti.

Valentina ha detto...

E se fosse tutta una strategia?

Mik ha detto...

Per dirla con Oscar Wilde: che se ne parli bene o male non importa, purchè se ne parli?

Valentina ha detto...

Ma spero di sì. Sono inverosimili come errori, stile lettera di totò e peppino.

Angelo ha detto...

La lettera di Totò e Peppino è una fotografia della realtà. Per questo ha avuto tanto successo.

Da allora, non credo che siano stati fatti grossi passi avanti (in media): vedi l'eloquio delle trasmissioni tv più popolari.

La realtà degli ignoranti supera la fantasia dei colti.

Anonimo ha detto...

Noi impariamo la loro lingua e loro...
sono rispettosissimi verso noi,vero??????


firmato
m.l.n.