martedì 20 gennaio 2009

Duri e puri ?

Di Pietro si è sempre proposto come il campione della moralità, facendo giustamente le pulci al resto della nostra classe politica. E che pulci ! Le sue denunce (politiche e non) hanno il risalto che meritano, ma le brecce nella morale di Italia dei Valori non sono ancora state al centro del dibattito.

A parte il caso del figlio Cristiano, uno squallido e banale episodio di raccomandazioni, ci sono altre notizie meno conosciute che Sabato scorso sono state riepilogate in un articolo del Sole 24 Ore.

20 commenti:

Mik ha detto...

So che non è un quotidiano che ti piace consultare, ma le notizie riportate sono state già diffuse in parte da Il Giornale...

Angelo ha detto...

Ah! Allora tutto si potrebbe spiegare!

Mik ha detto...

Che vorresti spiegare? Che se leggeste quotidiani meno schierati forse anche voi arrivereste prima alla verità vera?

Mik ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Angelo ha detto...

Dunque il Giornale è meno schierato?

Mik ha detto...

Certo non è schierato con i vostri politici di riferimento, per cui molla mazzate a tutto spiano al centrosx... e poi ci sono le due pagine delle lettere, in fondo al giornale, che sono un delirio di qualunquismo e di luoghi comuni, da non perdere!
Quello che intendevo dire che certe volte può essere utile (stavo per scrivere salutare) ascoltare anche l'altra campana, tutto qua. Ogni giorno per lavoro leggo La Stampa, Repubblica, Corriere e Giornale, e trovo almeno 3 versioni differenti di tutto!

Anonimo ha detto...

ma perchè dobbiamo ridurre tutto a tifo calcistico?
la realtà è forse più semplice: chi pratica lo zoppo impara a zoppicare. O quanto meno, alcuni di pietro boys zoppichiano, che lo voglia o meno il Di pietrone

Antonio Lo Nardo ha detto...

Mik, leggendo tutti quei giornali ti sarai pur fatto un'idea della loro serietà.

Mik ha detto...

Continuo a pensare che il più equilibrato sia il Corriere, però per approfondire i retroscena del centrodx meglio la Repubblica, per approfondire le magagne del centrosx meglio Il Giornale.

Antonio Lo Nardo ha detto...

Mah, il Corriere più che equilibrato, mi sembra un po' cerchiobottista. Inoltre non mi è affatto piaciuta la vicenda del giornalista Carlo Vulpio, rimosso dalle corrispondenze dalla Calabria per i suoi articoli che svelavano il malaffare.

Anonimo ha detto...

a proposito di duri e puri, domanda: ma è vero che il potavoce di idv leoluca Orlando (secondo me il migliore sindaco che palermo abbia mai avuto) ha riportato condanne dalla corte dei conti? e per quali addebiti?
Antonio tu che sei un fine ricercatore su internette potresti provare a verificare?

Antonio Lo Nardo ha detto...

Cercando su Internet c'è traccia solo di una condanna per diffamazione aggravata (ai danni di consiglieri comunali di Sciacca: durante un comizio si era fatto un po' prendere la mano dalla foga e li aveva accusati di contiguità con la mafia).

Angelo ha detto...

Alcuni sostengono che "il Giornale" pubblichi notizie in modo "disinteressato".

Beh! Sentite questa: "Ulisse", la rivista di bordo dell'Alitalia, da gennaio (da quando è passata a CAI) ha cambiato concessionario di pubblicità. Adesso è la società "Arcus" che, casualmente, è il concessionario del "Giornale", nonché proprietà di Paolino Berlusconi.

Nessuna gara è stata espletata per il cambio, tanto CAI è privata e può scegliere chi vuole.

Forza Italianità!!!


(Fonte: Repubblica)

Anonimo ha detto...

cercando su google con leoluca orlando e corte dei conti ho trovato questo:www.comune.palermo.it/Comune/Consiglio/Delibere_2002/delibera_0336.pdf - Pagine simili
non si capisce però quale sia l'addebito.

Mik ha detto...

Certo che non pubblicano notizie in modo disinteressato: quello che volevo farti capire (ma ormai ogni mia speranza è andata persa...) è che sarebbe utile leggere un paio di quotidiani di aree diverse per capire che scandali avvengono dall'una e dall'altra parte.

Angelo ha detto...

@Mik:
Certo, ho capito. Ma questo presuppone che i quotidiani in questione pubblichino notizie (in senso tecnico), dotate di fondamento.

E questo, il più delle volte, esclude "il Giornale"

Antonio Lo Nardo ha detto...

Anonimo, sei stato un ricercatoro più fine di me.

Mik ha detto...

@ Angelo: esagerato!

Angelo ha detto...

Vogliamo provare a fare un'analisi delle prime pagine per una settimana?

Mik ha detto...

Ho capito: hai sentito pure tu quella storia secondo cui, mentre nel mondo succedevano cose le più varie, Il Giornale apriva sempre con gli affari di Di Pietro.
Te la confermo, è verissima.