martedì 10 novembre 2009

Noi sommersi dai rifiuti, e loro scrivono.

La spazzatura non sta traboccando solo dai cassonetti del capoluogo siciliano. Basta fare un giro per le strade che collegano i paesi limitrofi per rendersi conto che la situazione si sta rapidamente deteriorando in tutta la provincia. Cumuli di spazzatura si ammassano non solo nei dintorni dei punti di raccolta, ma ornano interi lunghi tratti delle carreggiate.

Leggo che i sindaci di otto di questi Comuni (Altavilla, Bagheria, Baucina, Casteldaccia, Ficarazzi, Misilmeri, Santa Flavia, Villabate e Ventimiglia di Sicilia) hanno finalmente preso l'iniziativa per risolvere il problema. Si sono seduti intorno a un tavolo e hanno scritto.

Hanno scritto al ministro dell'Ambiente, al presidente dell'Ars, al Prefetto di Palermo, agli assessori regionale alla Sanità e alla protezione Civile e al provveditorato agli studi di Palermo. Visto che stavano con la penna in mano, avrebbero potuto scrivere a Babbo Natale, magari ci avrebbe risolto tutto il 25 dicembre.

Ma forse non c'era bisogno di utilizzare la posta. Per avere il polso della situazione, in molti di questi casi bastava alzare il telefono e chiedere in famiglia.

All'inizio del 2008, a seguito di un esposto di Pino Apprendi (deputato PD all'ARS), sulla base del quale anche la Procura si è interessata all'argomento, è venuto fuori che i neoistituiti Enti pluricomunali addetti alla raccolta dei rifiuti sono stati riempiti di amici e parenti degli amministratori comunali, ovviamente assunti senza concorso pubblico.

6 commenti:

Mik ha detto...

Buona idea! Visto che Babbo Natale utilizza dei sacchi per portare i regali ai bimbi, al termine del giro può riutilizzare quegli stessi sacchi per smaltire al Polo Nord un po' di munnizza.
Potrebbe cominciare con qualche politico locale.

Josh71 ha detto...

Certo che questa pubblicità di Ryanair è un tantino eccessiva!

Angelo ha detto...

Ma guarda! Ed io che pensavo che gli ATO e compagnia bella fossero in mano a manager con master di Harvard!

Benvenuti negli anni '70 (del novecento)!

Angelo ha detto...

P.S.: post interessante al riguardo (di Donato Didonna):

http://www.rosalio.it/2009/11/09/transgender/#more-6586

Dove, tra l'altro, si vede come il diritto non sia una scienza esatta.

Mik ha detto...

Ieri, scendendo da Belmonte Mezzagno, sono passato per via Ciaculli: per un lungo tratto la carreggiata era fruibile per la meta, visto che nell'altra metà c'erano centinaia di sacchetti di spazzatura.

Angelo ha detto...

@Mik:
Strano che non si sia visto al Tg1...