mercoledì 18 giugno 2008

Ma vi pare un paese normale ?

2 commenti:

Mik ha detto...

Che sia normale ho qualche dubbio: che gente abituata a non guardare oltre la punta del proprio naso abbia a cuore gli interessi dell'Europa, che potranno prevalere su quelli nazionali (imponendo nozze gay o aborto agli stati membri, o la pena di morte per insurrezione...)mi puzza un tantinello.

Angelo ha detto...

Che non sia un paese normale, dove le "normali" regole democratiche sono sacrosante, se n'è accorto anche Walter, finalmente, dissotterrando l'antiberlusconismo.

Certo siamo fermi al 2001, ma così è! Vuol dire che alla normalità ci arriveremo dieci anni dopo (forse).