giovedì 9 luglio 2009

Via quel Prodi, che fa rispettare la legge.

E' curioso come, secondo dati della Banca Mondiale, i giudizi degli italiani sulla capacità del proprio sistema giuridico di far rispettare la legge e di contrastare la corruzione, che negli anni precedenti erano peggiorati notevolmente rispetto agli altri paesi, abbiano avuto i primi segnali di miglioramento nel 2006 e nel 2007, proprio durante l'ultimo governo Prodi.

Magari è proprio per questo che gli italiani, allergici alle regole, si sono buttati a capofitto tra le braccia di Berlusconi.

Chissà quali saranno i risultati della prossima edizione dell'indagine.

(la fonte è questa, a pag. 52)

15 commenti:

Angelo ha detto...

"...gli italiani, allergici alle regole, si sono buttati..."

Credo anch'io che, una delle cause sia questa.

Mik ha detto...

Comunque il giudizio sul contrasto alla corruzione saliva già nel 2005, penultimo anno di governo Berlusconi: si respirava già aria di centrosinistra?

Antonio Lo Nardo ha detto...

Veramente nel 2005 non sale proprio nulla.

Mik ha detto...

Non per essere scortese, ma dal 2005 al 2006 sale.

Antonio Lo Nardo ha detto...

Appunto, comincia a salire nel 2006, che è l'anno in cui torna al governo Prodi,

Mik ha detto...

Non per fare l'esperto, ma secondo me inizia a salire già nel 2005: non essendo io un esperto di grafici, non saprei però se quel punto sia l'inizio del 2005 o la fine del 2005.

Mik ha detto...

Comunque io mi riferivo al contrasto alla corruzione: forse parlavamo di cose diverse!

Angelo ha detto...

Il problema interpretativo sta nel tipo di grafico utilizzato.

In questo caso, come spesso accade, è stata utilizzata una spezzata per unire due dati puntuali (la rilevazione 2005 e quella 2006).

Ma la spezzata dovrebbe utilizzarsi solo per rappresentare i fenomeni continui, perché appunto, trasmette continuità.

Mik ha detto...

Non ho capito quello che hai detto però mi sembri una persona molto informata.

Angelo ha detto...

Non mi va di passare per "professore baronale", perciò mi spiego meglio.

I dati che sono stati rilevati nella ricerca presentata dal post, non possono essere stati acquisiti ogni giorno, ma saranno il frutto di sondaggi effettuati, ad es., UNA SOLA VOLTA nel 2004, una nel 2005, una nel 2006, e così via.

Per rappresentarli, bisognava utilizzare un grafico di tipo diverso, per esempio un istogramma (quello con le barrette verticali), che dà l'idea delle SINGOLE rilevazioni fatte a distanza di tempo.

Invece, utilizzando una LINEA SPEZZATA, che unisce i punti che corrispondono ai vari anni, si dà l'idea che, tra un anno e l'altro, ci sia una variazione continua; cioè che il "contrasto alla corruzione" aumenti gradualmente tra il 2005 ed il 2006.

Ma così non è, perché le rilevazioni ("PUNTUALI", cioè singole) ci dicono che nel 2005 era di meno e nel 2006 era di più. Cosa sia successo nel periodo di tempo intermedio, non lo sappiamo. Il tipo di grafico utilizzato ci induce in errore se ci fa pensare che tra il 2005 ed il 2006 "saliva".

Mik ha detto...

Sei un professore baronale, c'è poco da fare...

Antonio Lo Nardo ha detto...

Il "barone Furnari di San Francesco", senti come suona bene.

Mik ha detto...

Della focacceria San Francesco?
E' un frequentatore abituale?
O un utilizzatore finale?

Angelo ha detto...

Potrebbe essere S.Francesco di Paola...
Uh! Uh!

Angelo ha detto...

Da Spinoza.it:

È stato introdotto il reato di clandestinità. Per tutti quei poveracci che non possono permettersene uno più divertente.